Da mezzanotte va…

Per una questione squisitamente temporale (a proposito hanno ricominciato “Quantum leap” su RaiTre verso le 17) succede che da mezzanotte scatti il 29 Giugno 2006.

Conti alla mano, senza star lì a fare matrici, inversioni, integrazioni, derivate multivariabili di chissà quale grado, bhè… fanno 30.
Minchia.

Fanno 30.
2006 – 1976 = 30

Prima di sprofondare nell’analisi introspettiva di come sono trascorsi questi anni, che non porterebbe a granchè di buono mi preme rendervi noto che dalla mattinata di domani inizia la festa.

Una festa un pò particolare e per sorte bizzarra, questo è il post numero 100. 100! 100! 100!(pa ra ra raaaa pappaparapà [da “OK il prezzo è giusto”]).

Non c’entra un cazzo, ma succede che nei prossimi 3 giorni:

  • Io raggiungo quota 30 anni, oltraggioso a dirsi. Quindi per sopprimere il tutto in sana simpatia, si rinnova l’evento estivo che ha contraddistinto questi ultimi due anni in quel di Vicolo Pastori 1, Padova. Insomma, si comincia a bere dalla mattina, mangiare un pò più tardi e il resto vien da se.
    Richiesta: tutti coloro i quali fossero in possesso di fotocamera (dai quasi tutti) e video camera DV, sono pregati di portare tali prodigi della tecnica (perchè se solo aveste una minima idea di cosa c’è là dentro, non credereste che possano funzionare così bene). Deve rimanere un archivio storico da tanti punti di vista.
  • Vicolo Pastori 1 chiude. Chiude il 30 Giugno, un giorno dopo il mio 30. E questo è il post 100. Sì per carità, nulla di particolare, tanti zeri. Cotal chiusura, avvenuta per vendita del nostro anfratto, ci fornisce la successiva scusa a festeggiare, prolungando per continuità la mia festa. Sempre da bere, da mangiare, magari fatto al momento e udite udite, se qualcuno ci fornisce video proiettore, partita dell’Italia in sala apposita. Forse uno l’abbiamo. As usual, portate fotocamere, videocamere e volendo anche mp3, ma sappiate che a noi non mancano.
  • Dulcis in fundo, Notte Bianca a Padova. Ultima fermata alla eventuale distruzione, posteggio e luogo sicuro per fare bisogni e dormire un pò, ce l’avete. Tanto il giorno dopo, passatina veloce e ce ne andiamo. Quindi si beve, si mangia, si… fa festa.

Io non so, ma secondo me, un salto vi conviene farlo. Quando volete, a che ora volete tra il 29 mattina e l’uno sera.
Niente regali, ma opere di bene, quindi o siete delle ragazze prosperose, libere, disponibili, simpatiche, sensibili, sincere, carine e dotate di intelletto o portate da bere. Altrimenti fate qualche offerta a Telethon, Amref, Unicef o chi vi pare a voi possa valere.
Le tette, anche se grosse, non si possono offrire alle associazioni, quindi venite da noi.

It’s party time…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *