La magia del doppino ritorto

Avete presente i trailers cinematografici di film d’azione? Quelli in cui ci sono dei flash, scene invertite, suoni fragorosi per accentuare certi momenti.
Benissimo.
Con gli avvenimenti degli ultimi giorni potrei farci un trailer.
Perchè per farci un trailer, poi ci vuole il culmine, il momento di stasi e delicatezza, il rallentamento e il dubbio, prima del colpaccio finale.

Stanotte c’è stato il colpaccio finale, ovviamente, come in ogni buon trailer, inaspettato.
Più o meno come la notte in cui compri su E-Bay senza volerlo.

Verso le 23, stavo per andare a guardare un pò di televisione tedesca che da tante soddisfazioni e riguardo alla quale io non posso esimermi dal descrivere.

Nel tragitto verso il soggiorno, mentre fuori la tempesta arrivava (molto cinematografico…), lo vedo lì. Da solo.
Spento, con un cavo penzolante.

Il router di 1&1 (EinsUndEins), arrivato stranamente puntuale in un solo giorno con il corrirere GLS, il quale non gode moltissimo della mia stima e vi dirò in altra sede perchè.
Lui è lì, tutto nero come Calimero. Per e-mail e lettera cartacea, so per certo che sarà lunedì 14 il giorno in cui mi attiveranno la connessione e i tedeschi si sa, non sono proprio dei buontemponi che fanno le cose fuori dagli schemi: cazzo, se è lunedì è lunedì.
Ma domenica notte, Calimero mi guarda e mi dice “Accendimi dai, fai una prova…” e tutto ciò senza uso di droghe.

Allora io lo ascolto e lo accendo, sicuro di soddisfare solo una mia remota utopia.
Nel silenzio notturno, il trasformatore fa dei suoni incredibili e ti fanno capire che tutto sommato la qualità degli induttori nei convertitori fatti in Cina, non deve essere poi esagerata. E dai ragione al tuo professore di elettronica industriale.

Però lui, continua a lampeggiare, mentre io in ginocchio e in mutante, penso a quale incredibile programma tedesco andrò a guardarmi di lì a poco.
Mentre lo metto giù e sto per staccare, mi dico “Coglione” e vedo di fare le cose come vanno fatte, magari collegando anche la presa del telefono.

Ed è lì che il momento topico del trailer, si rivela.
La lucina lampeggia… ancora e ancora.
Si ferma un pò, poco però, perchè torna a lampeggiare.
Era impossibile infatti, se dicono lunedì è lunedì, mica domenica notte.
La magia si compie in quel istante in cui mando a fare in culo tutto.
Si ferma. Accesa. Fissa.
Mi dico “No…”. Calimero invece mi dice “Si si…” e non sta parlando di “Ava come lava” (forse questa l’apprezzeranno in pochi).

Adesso voi penserete che ve lo racconto tutto il trailer, invece vi dico che nell’ora successiva ho scaricato Lost e il CD di Eurovision 2007 solo per la soddisfazione di vedere 250k saturi tutti miei!

Il resto un’altra volta, ora devo andare a sistemare tutti i cavi altrimenti qualcuno, giustamente si incazza! 🙂

(in realtà mi guardo prima Lost…)

3 pensieri su “La magia del doppino ritorto

  1. kam

    Ecco … sei il solito italiano del cazzo … adesso ti arriva un bel multone perchè ti sei connesso alle 23.59 di Domenica sera e non alle 0.01 di Lunedì mattina … i tedeschi sono gente seria !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *