Favole moderne

Sarebbe fin troppo facile fare ironia e sarcasmo, quindi riporto pari pari, preciso preciso quando ho letto e alla fine faccio una domanda, la quale so gia’ non avra’ risposta.

La notizia e’ vecchia ormai, ma c’ho messo un po’ per metabolizzare e concludere che alla fine, con l’attuale stato delle cose, non vale la pena fare niente, soprattutto incazzarsi.

IL GAZZETTINO DI TREVISO
domenica, 5 agosto 2007

L’amministrazione comunale di Breda, per dare definitiva risposta alle esigenze della popolazione e offrire nel contempo una insostituibile opportunità di crescita alle aziende presenti nel territorio, ha deciso di dare corso ad una partnership con la municipalizzata ASCO Tlc Spa, per la realizzazione di una rete in fibra che permetta connessioni veloci e sicure. Grazie a questo accordo, entro pochi mesi si potrà beneficiare della cosiddetta “banda larga” (internet veloce) per tutti i cittadini tramite “Wireless”, in grado di garantire rapide connessioni senza fili che avvengono tramite un collegamento basato su sistemi radio. Il servizio, che porta il nome di Wifive, permette di navigare in internet semplicemente installando una piccola antenna, dell’altezza di 20 centimetri, sul tetto della casa e collegandola poi al proprio computer tramite un cavo di rete. Il costo sarà di 24,99 curo al mese; referente per le installazioni è la ditta di Alfredo Franzin, di Breda. La fibra ottica consentirà di avere sul territorio una serie di servizi innovativi per creare opportunità di sviluppo come la telefonia senza spese, la video sorveglianza, i rilevatori di inquinamento ed altre forme di servizio collegate a sensori.

Remo Cattarin

Se tutto va come spero, il servizio offerto morira’ da solo per la sua peculiare caratteristica di essere fuori mercato.

Senza inutili discorsi,
quanto volete per farmi avere la fibra a casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *