Va dove ti porta il wireless

Come al mio solito in quel di Atene, mi ritrovo in bilico tra i tetti dei condomini, al fine di orientarmi ottimalmente alla ricezione di un buco libero di un wireless altrui. Devo dire che dall’ultimo Natale le cose sono migliorate e invece di salire delle ripide scale, posso stare seduto sul cesso e avere un gradiente molto alto del segnale necessario.

Torno quindi ora alla modalità digitale, dopo aver vissuto momenti marittimi e metropolitani che spiegherò in seguito.

Vedo che in Italia, mollando la presa dell’informazione per una settimana, si torna scoprendo un regime dittatoriale ancora più forte di prima.

Ma il problema non è mica il governo ormai… è chi li ha votati. Chi ci crede. Chi vuole l’ultimo colpo di coda di un sistema che ha scarnificato l’Italia. Chi si sente furbo e superiore. Chi non ha più un briciolo di orgoglio o dignità.

Tra le tette e un culo dell’alta informazione fatta su Corriere.it, cercate di leggere l’unica cosa decente e cioè questo:

http://laderiva.corriere.it/

Poi fatemi sapere se avete ancora un motivo non degno di pernacchia e peto, per volere centrali nucleari o qualsivoglia altra cazzata di questo governo. L’Italia è presa in giro da chiunque. A Scajola ormai non puoi più dirgli nemmeno demente, perchè tanto non si capisce più dove finisce la burla e dove inizia l’ignoranza o la completa perdita di senso logico delle cose.

E la prossima a passarci avanti sarà la Grecia, ve lo dico io!

E’ solo fottuto buon senso e l’Italia non ce l’ha più da 40 anni, da quanto si è creduta ricca e potente e invece stava solo vivendo di rendita da un passato oltraggiosamente e forse troppo florido per le capacità cognitive della massa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *