Mo so’ bbravi questi

Tratto dal Corriere, qualche minuto fa, a propostito della nuova porcat.. cordata italiana per salvare l’italianità di Alitalia. Dicono:

In pratica le attività di volo, con le rotte, la flotta (integrata con quella di AirOne, portata in dote da Carlo Toto), e una parte dei dipendenti attuali. Presidente sarà Roberto Colaninno, amministratore delegato Rocco Sabelli. I soci, per ora, sono sedici: Roberto Colaninno tramite Immsi, gruppo Benetton tramite Atlantia, Gruppo Aponte, Gruppo Riva, Gruppo Fratini tramite Fingen, gruppo Ligresti tramite Fonsai, Equinox, Clessidra, gruppo Toto, gruppo Fossati tramite Findim, Marcegaglia, Bellavista Caltagirone tramite Acqua Marcia, Gruppo Gavio tramite Argo, Davide Maccagnani tramite Macca, Marco Tronchetti Provera e Intesa Sanpaolo.

Ora immaginatevi una scena di un moribondo milionario che non può più intendere e volere, ma che porta con se un “prestigio” da rivendere concettualmente. Sopra di lui, sciacalli bavosi ridacchianti e affamati, più o meno travestiti per togliere ancora qualche brandello di carne, posto che ne sia rimasto qualcosa, al poveraccio per poi impagliarlo e sputtanare altri soldi alla faccia della “newco”.

Ci sono tutti… tutti quelli che hanno già rubato, professionisti delle truffe statali conglomerate in grande stile, sono lì. Non ne manca uno.

Citando Crozza: “Minchia, minchia… volevo dire minchia, ma non so se l’ho già detto.” Mentre fa il padrino che legge i conti Alitalia.

Colaninno e Tronchetti Provera!!!! Insieme, ancora! Dovo aver macinato finemente ed averne fatto un wustel della Telecom, ora fanno il colpaccio in grande con il poco rimasto.
Bravi, niente da dire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *