Archivi tag: auto

Come raggiungere la Grecia in macchina guidando per 1997 km

Premessa

Mi piace guidare. Mi piace fare chilometri e chilometri, sia in compagnia, sia da solo. Se devo farne tanti preferisco essere da solo perchè posso gestire meglio la situazione, ma è una condizione non sempre realizzabile. Come non è così comune poter fare molti chilometri, quindi quando se ne presenta l’occasione non mi tiro indietro.

L’occasione è stata la discesa verso la Grecia, per la precisione Corinto, partendo da Treviso. E no, non facendo un pezzo in nave e non facendo la costa croata. Era l’occasione d’oro per poter fare tappa in Bulgaria che non avevo ancora visitato e poter trapassare la Grecia dalla parte nord, a sua volta via non ancora sperimentata.

La mia passione per il chilometraggio da camionista è un po’ di famiglia e un po’ derivata da quel periodo della mia vita vissuto in Germania con un piede sempre pronto al giorno del ritorno. Era un avanti e indietro per svariati motivi (festività, esami universitari, spostamenti familiari) che ad ogni tratta segnava 1000km giusti. Mille andare. Mille tornare. E il contachilometri della Clio saliva, saliva e saliva finché un giorno è successo quello che ormai è entrato nella leggenda, ma di cui non scrivo perché probabilmente sono ricercato da qualcuno in Germania. Però non fidatevi dei meccanici tedeschi, ma soprattutto non fidatevi dei pompieri. Dicevo… ormai il fare chilometri era diventato un piacevole momento.

Cercavo come un tossico l’occasione di allungare il percorso, prendere un’altra strada, fare tappa in una città diversa, ma una volta tornato in Italia la pacchia è finita. Niente più scorribande, niente più deviazioni, niente più autostrade.

Ma nell’esatto momento in cui mia moglie ha detto che pensava di tornare in Grecia con prole a carico per il mese intero di Agosto (e io non potevo seguirli a causa del lavoro) la luce della discesa balcanica si è accesa. Tutte le condizioni per potermi fare una valanga di chilometri, in stati diversi con tempi relativamente comodi era lì di fronte a me.

2000 succosissimi chilometri. 

Continua a leggere

La tempesta prima della calma

D’accordo, dovrei farvi vedere tonnellate di foto del matrimonio, ed infatti è quello che farò a breve. Converrete con me che è un pelino più complicato organizzare e scegliere 1000 e rotte foto, no?

Bene, allora nella felicità dell’evento, liquido subito l’altro evento, drammatico questo, che mi ha visto protagonista, cioè la scomparsa improvvisa della Clio.

A vederla sembra ancora nuova e capace di fare altri 170 mila chilometri come aveva già fatto, ma non è così.

Potrebbe farlo se ci fosse un altro motore. O se venisse rimontato il suo, sistemando il terzo cilindro che non ho ancora ben capito cos’ha avuto, ma di sicuro non è un cazzo bello da come me lo presentava il meccanico. Io l’ho visto tutto bruciato e mi sono sentito dire che il motore non ha più compressione.

Se volete lasciarle un ultimo saluto (o consiglio, perchè è sempre lì in parcheggio), ve ne sarò grato.

Le foto le potete vedere qui.

Dopo qualche giorno dalla consegna delle targhe, credo farà già capolino la Mazda5.


PS: So dalle statistiche che c’è un officina Renault che legge questo blog. Lo so che la situazione è disperata e tra 10 gg le targhe verranno consegnate, ma se niente niente c’è un’idea in più, ben lieto di sentirla.